Luca Bardolla Trading School™

📖 Cosa sono i CFD

CFD è l’acronimo di Contract for Difference, ovvero Contratto per Differenza. Un CFD è un tipo di contratto negoziato fuori mercato (mercato OTC) che permette agli investitori di trarre vantaggio dal rialzo (posizione long) o dal ribasso (posizione short) del prezzo degli strumenti sottostanti.

Anziché negoziare o scambiare fisicamente lo strumento finanziario, il CFD rappresenta un’operazione in cui due parti convengono per scambiare denaro sulla base della variazione di valore dell’attività sottostante che intercorre tra il punto in cui l’operazione viene aperta e il momento in cui la stessa viene chiusa.

Quali sono i vantaggi che offrono i CFD? I CFD permettono di:

  • Avere una maggiore precisione nel position sizing.
  • Sfruttare l’effetto leva impiegando solo una percentuale del controvalore, quindi marginazione più bassa rispetto ai futures. 

Quali sono gli svantaggi di questo tipo di contratti rispetto ai contratti futures?

  • Spread maggiore rispetto ai futures.
  • Quotazioni non centralizzate (mercato OTC).
  • Costi aggiuntivi di mantenimento delle posizioni overnight (swap). 

I CFD sono non sono quindi adatti per un trading di posizione a causa dei costi dati dallo swap. Sono inadatti anche per lo scalping in quanto lo spread è tendenzialmente più elevato rispetto ai futures. Sono invece perfetti per un trading di tipo intraday o swing e sono negoziabili anche con conti poco capitalizzati grazie all’alta leva e ai bassi margini richiesti per il mantenimento delle posizioni.

Condividi il post sui tuoi social

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai i nuovi articoli e le notizie dalla scuola di trading