fbpx

Luca Bardolla Trading School™

📖 Trading e superstizione

Il trading, un’attività che sembra essere guidata da numeri, analisi e logica, è sorprendentemente influenzato da una serie di superstizioni e leggende. Queste credenze, radicate in aneddoti e storie personali, possono avere un impatto significativo sulle decisioni di trading e, in alcuni casi, persino sulle tendenze del mercato. In questo articolo, esploreremo alcune delle superstizioni e leggende più comuni nel mondo del trading, offrendo uno sguardo intrigante su come la psicologia e la cultura possono influenzare l’economia.

Capitolo 1: Superstizioni Comuni nel Trading

1.1 Il Martedì Nero

Molti trader evitano di fare affari il martedì, in particolare il terzo martedì di ogni mese. Questa superstizione ha origine dal crollo del mercato azionario del 1929, che ebbe inizio il martedì 29 ottobre, noto come “Martedì Nero”. Da allora, molti trader considerano il martedì un giorno sfortunato per il trading, temendo che possa portare a perdite significative.

1.2 Il Numero 13

Come in molte altre culture, il numero 13 è considerato sfortunato anche nel trading. Alcuni trader evitano di fare affari il 13 del mese o quando il prezzo di un’azione è $13. Questa superstizione, sebbene non abbia basi scientifiche, può influenzare le decisioni di trading e, in alcuni casi, può persino creare opportunità per gli investitori meno superstiziosi.

1.3 Luna Piena

Alcuni trader credono che la luna piena influenzi i mercati finanziari. Questa superstizione ha radici antiche, con molte culture che attribuiscono alla luna piena un potere mistico o soprannaturale. Sebbene non ci siano prove concrete di un collegamento tra la luna piena e i mercati finanziari, questa credenza persiste e può influenzare le decisioni di trading.

1.4 Il Mito del Primo Trade

Alcuni trader credono che il risultato del loro primo trade dell’anno possa prefigurare l’andamento del resto dell’anno. Se il primo trade è positivo, si aspettano un anno di successo; se è negativo, si preparano per un anno difficile. Questa superstizione, sebbene non abbia basi scientifiche, può influenzare le decisioni di trading e, in alcuni casi, può persino creare una profezia autoavverante.

1.5 La Credenza del Venerdì 13

Il Venerdì 13 è notoriamente considerato un giorno sfortunato in molte culture, e questa superstizione si estende anche al mondo del trading. Alcuni trader evitano di fare affari in questo giorno, temendo che possa portare a perdite. Questa superstizione può influenzare le decisioni di trading e, in alcuni casi, può persino creare opportunità per gli investitori meno superstiziosi.

Capitolo 2: Leggende del Trading

2.1 La Maledizione di Settembre

Settembre è notoriamente considerato il mese più pericoloso per il mercato azionario. Questa leggenda ha basi storiche: secondo le statistiche, settembre è stato il mese con le peggiori performance per il Dow Jones Industrial Average dal 1896. Molti trader evitano di fare investimenti significativi in settembre, temendo che possa portare a perdite.

2.2 La Teoria del Super Bowl

Questa leggenda sostiene che l’andamento del mercato azionario può essere previsto in base al risultato del Super Bowl. Se la squadra che vince appartiene alla National Football Conference (NFC), il mercato avrà un anno positivo; se vince una squadra dell’American Football Conference (AFC), il mercato avrà un anno negativo. Sebbene questa teoria sia stata accurata in passato, gli esperti avvertono che è probabilmente una coincidenza e non dovrebbe essere usata come base per le decisioni di investimento.

2.3 La Leggenda del Trader di Dicembre

La leggenda del Trader di Dicembre sostiene che se i mercati sono in rialzo a dicembre, l’anno successivo sarà positivo. Questa credenza è basata sulla cosiddetta “Rally di Natale”, un fenomeno noto in cui i mercati tendono a salire durante il mese di dicembre. Tuttavia, come tutte le leggende, non dovrebbe essere presa come un indicatore affidabile per le decisioni di trading.

2.4 Il Mito del Mercato dell’Orso

Il mito del mercato dell’orso sostiene che un mercato in calo porterà inevitabilmente a un ulteriore declino. Questa leggenda può creare paura e panico tra i trader, portando a vendite di massa che possono effettivamente causare un ulteriore calo dei prezzi. Tuttavia, i mercati sono ciclici e un mercato dell’orso è spesso seguito da un mercato del toro.

Capitolo 3: Aneddoti e Particolarità

3.1 Il Trader di Cetrioli

Un famoso aneddoto racconta di un trader che aveva l’abitudine di mangiare un cetriolo ogni mattina prima dell’apertura del mercato. Credeva che questo rituale gli portasse fortuna. Un giorno, dimenticò il suo cetriolo e perse una grande somma di denaro. Da quel giorno in poi, non fece mai trading senza mangiare prima un cetriolo. Questa storia illustra come le superstizioni personali possono influenzare le decisioni di trading.

3.2 Il Gatto Nero di Wall Street

Un altro aneddoto racconta di un gatto nero che viveva nella Borsa di New York. I trader credevano che se il gatto attraversava la sala delle contrattazioni in una certa direzione, i prezzi delle azioni sarebbero saliti, mentre se attraversava nella direzione opposta, i prezzi sarebbero scesi. Questa storia mostra come le superstizioni possono influenzare la percezione del mercato.

3.3 La Storia del Trader di Halloween

Un aneddoto racconta di un trader che credeva che fare trading il giorno di Halloween gli portasse fortuna. Ogni anno, indossava un costume di Halloween mentre faceva trading e sosteneva che questo gli portasse successo. Questa storia illustra come le credenze personali e le tradizioni possono influenzare le decisioni di trading.

3.4 L’Aneddoto del Trader di Capodanno

Un altro aneddoto racconta di un trader che aveva l’abitudine di fare un trade esattamente a mezzanotte di Capodanno. Credeva che questo rituale gli portasse fortuna per l’anno a venire. Questa storia mostra come le tradizioni e le superstizioni possono influenzare la psicologia del trading.

Capitolo 4: Superstizioni e Trading: Un’Analisi

Le superstizioni e le leggende nel trading sono un affascinante esempio di come le credenze umane possano influenzare le decisioni economiche. Sebbene queste credenze possano sembrare irrazionali, riflettono la nostra innata necessità di trovare modelli e significati in un mondo spesso incerto e caotico. Tuttavia, è importante ricordare che il successo nel trading richiede più di un cetriolo fortunato o di un gatto nero: richiede ricerca, analisi e una solida strategia di investimento.

4.1 L’Impatto delle Superstizioni sul Trading

Le superstizioni possono avere un impatto significativo sul trading, influenzando le decisioni dei trader e, in alcuni casi, persino le tendenze del mercato. Tuttavia, è importante ricordare che il trading dovrebbe essere basato su analisi e ricerca, non su credenze superstiziose.

4.2 La Psicologia delle Superstizioni nel Trading

Le superstizioni nel trading sono un esempio di come la psicologia può influenzare le decisioni economiche. Queste credenze possono creare un senso di controllo in un ambiente incerto, ma possono anche portare a decisioni di trading irrazionali.

Condividi il post sui tuoi social

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai i nuovi articoli e le notizie dalla scuola di trading