Luca Bardolla Trading School™

📖 Contratti Forward e Swap – Cosa sono e come si utilizzano

contratti Forward (a termine in italiano) sono contratti derivati che hanno caratteristiche molto simili ai più noti contratti futures.

Consistono in un accordo tra due parti per comprare o vendere un’attività ad una certa data futura e ad un prezzo prestabilito.

Con il contratto viene fissato a pronti il prezzo di regolamento di una transazione che avrà luogo in una data futura. Tale prezzo viene chiamato Strike Price o prezzo di consegna.

Se le attività sottostanti al contratto sono delle valute parleremo di contratti Fx Forward.

Vediamo insieme quali sono le principali caratteristiche dei contratti Forward:

  • possibilità di personalizzazione: le controparti possono determinare e definire i termini e le caratteristiche del contratto forward al fine di soddisfare le loro specifiche esigenze;
  • esposizione al rischio insolvenza: entrambe le controparti si espongono al rischio di insolvenza al momento della consegna o del pagamento;
  • le operazioni si svolgono in grandi mercati privati e in gran parte non regolamentati costituiti da banche, banche d’investimento, governi e società;
  • tendono ad essere detenuti fino alla scadenza ed hanno poca se non nessuna liquidità sul mercato.

Data la bassa liquidità e la possibilità di personalizzazione, i contratti Forward non sono adatti ad essere trattati in borsa e sono negoziati principalmente su mercati OTC. Vengono inoltre definiti contratti di tipo simmetrico, ovvero un contraente guadagna esattamente quando e quanto l’altro perde.

contratti Swap sono contratti derivati di norma trattati sui mercati OTC, con i quali due controparti convengono di scambiarsi nel tempo una serie di flussi finanziari, calcolati con modalità predefinite.

La differenza principale tra gli swap e gli altri derivati come futures e opzioni sta nel fatto che nel primo caso non c’è un acquisto o una vendita di sottostanti a scadenza, ma solo uno scambio di denaro avendo a riferimento un sottostante. Nel caso in cui l’attività sottostante è rappresentata da valute, parleremo di Currency Swap o Fx Swap.

Il currency swap è un contratto che ha come caratteristica lo scambio in diverse date di flussi di denaro, rappresentati dalla differenza di tassi applicati su nozionali nominati in valute diverse.

La finalità del Currency Swap può essere sia di copertura, per proteggersi dalle variazioni valutarie qualora si abbia un’attività espressa in una moneta differente rispetto a quella domestica, sia di speculazione per trarre profitto dalla variazione del cambio nel tempo, ma anche di arbitraggio qualora si vogliano sfruttare differenze di prezzo su mercati diversi combinando tassi di interesse e cambi.

Al tuo successo!

Luca 🙂

Condividi il post sui tuoi social

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai i nuovi articoli e le notizie dalla scuola di trading