Luca Bardolla Trading Schoolโ„ข

๐Ÿ“– Trading: quando fermarsi

Quando fermarsi durante la giornata di trading?

Quando smettere di operare?

Questa e’ una domanda complessa, la cui risposta puo’ essere molto articolata.

Partiamo dal presupposto che per aprire un’operazione prima devi avere un “segnale di ingresso”, un qualcosa che ti dica di entrare a mercato. Ed una strategia di trading fatta bene prevede anche quando chiudere l’operazione.

A mio avviso la stop giornaliero dell’operativita’ deve essere un misto di:

– obiettivi percentuali giornalieri

– sfruttamento totale della situazione tecnica

Per capire se hai raggiunto o meno un obiettivo, devi avere un parametro con il quale confrontarlo.

L’obiettivo puo’ essere giornaliero, oppure mensile/settimane con a sua volta un “sotto-obiettivo” calcolato sulla media giornaliera che “ci soddisfa”.

Arrivati ad un guadagno decente per la giornata si puo’ decidere di fermarsi e di evitare di esporci ad ulteriori rischi sul mercato.

Lo sfruttamento totale della situazione tecnica vuol dire “vendere fino a che c’e’ da vendere”.

Questo atteggiamento ti dara’ molte soddisfazioni in un mercato molto volatile, ma quella e’ solo una delle varie tipologie di mercato che puoi avere di fronte.

Questo atteggiamento sul mercato e’ riservato a chi sa cosa sta facendo, ai professionisti che non subiscono la “sindrome del cestista”, ovvero solo per quelli che non si fanno influenzare dalle lunghe strisce positive ma che rimangono sempre lucidi sul mercato.

Condividi il post sui tuoi social

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai i nuovi articoli e le notizie dalla scuola di trading