Luca Bardolla Trading School™

📖 Dollaro contro tutti

Introduzione al Mercato Forex

Il mercato dei cambi, noto comunemente come Forex, è un teatro globale che ospita una varietà di attori, dalle banche centrali agli investitori individuali. Questo mercato è il più grande e liquido al mondo, con un volume di transazioni quotidiano che supera i 6 trilioni di dollari. Questo fatto sottolinea l’importanza di comprendere le differenze tra le valute major e minori nel Forex. Questa comprensione può fornire agli operatori una prospettiva unica e vantaggi competitivi nel campo.

Centralità del Dollaro

Il dollaro americano (USD) riveste un ruolo cruciale nel mercato Forex. Occupa una posizione dominante, rappresentando da solo l’88% di tutte le transazioni sul mercato Forex, secondo il Triennial Central Bank Survey del 2019 della Banca dei Regolamenti Internazionali. Questa preminenza è dovuta al suo ruolo come valuta di riserva globale, rendendolo una valuta di riferimento nelle transazioni commerciali internazionali, nelle riserve valutarie mondiali e nelle politiche monetarie delle nazioni. Questo ruolo di primo piano del dollaro pone la moneta statunitense al centro di tutte le operazioni nel mercato Forex, rendendo le sue fluttuazioni e i suoi trend particolarmente influenti sulle altre valute.

Valute Major e Minor nel Forex

Il termine “valute major” si riferisce alle monete che presentano i volumi di scambio più elevati nel mercato Forex. Tra queste, troviamo l’USD, l’euro (EUR), il yen giapponese (JPY), la sterlina britannica (GBP), il franco svizzero (CHF), il dollaro canadese (CAD) e il dollaro australiano (AUD). Queste valute provengono da economie avanzate e stabili, e il loro trading occupa la maggior parte del volume di scambio sul mercato Forex. La stabilità economica dei paesi emittenti, i volumi di trading elevati e la notevole liquidità del mercato rendono queste valute particolarmente attraenti per i trader.

Al contrario, le “valute minori” sono quelle che non coinvolgono l’USD. Queste valute, rappresentate da coppie di valute major escluse l’USD, come l’EUR/GBP, tendono ad essere meno liquide, più volatili e spesso presentano spread più ampi. Questo le rende più costose da scambiare, ma offre anche opportunità di profitto più elevate a causa della loro maggiore volatilità.

Volumi di Trading e Macrotrend del Dollaro

Per comprendere meglio la differenza nei volumi di trading tra le valute major e minori, è utile esaminare i dati. Secondo il sondaggio triennale del 2019, la coppia di valute più scambiata, l’EUR/USD, rappresenta circa il 24% del volume di trading giornaliero. Altre coppie di valute major rappresentano quote significative del volume di trading totale.

Nel contesto dei macrotrend del dollaro, si nota che quando l’USD è in un trend rialzista rispetto alle valute major, tende a essere in un trend ribassista rispetto alle valute minori, e viceversa. Questo andamento è dovuto al ruolo di “controvaluta” dell’USD nelle coppie di valute major e minori. Questa interazione offre una serie di opportunità di trading, ma richiede un’analisi costante per cogliere i segnali di inversione di tendenza.

Tecniche di Trading per Valute Major e Minori

Quando si tratta di tecniche di trading, le strategie utilizzate possono variare a seconda della valuta in questione. Nel trading di valute major, l’analisi fondamentale, che include lo studio di vari indicatori macroeconomici come i tassi di interesse, l’inflazione e le condizioni economiche globali, svolge un ruolo importante. Queste valute sono fortemente influenzate da notizie economiche e decisioni politiche, pertanto, i trader devono essere pronti ad adattare le loro strategie in risposta a tali eventi.

Nel caso delle valute minori, l’approccio al trading è più tecnico. A causa della loro volatilità e minore liquidità, l’analisi tecnica, che include l’identificazione dei livelli di supporto e resistenza, l’interpretazione dei pattern grafici e la lettura degli indicatori tecnici, diventa molto importante. Tuttavia, la minore liquidità e i minori volumi di trading possono portare a fluttuazioni di prezzo più pronunciate, quindi è necessario procedere con cautela quando si negoziano queste valute.

Conclusione

In conclusione, comprendere la centralità del dollaro USA, le differenze tra le valute major e minori e le relative tecniche di trading è vitale per chiunque operi nel mercato Forex. Questa comprensione non solo fornisce una panoramica di come funziona il mercato, ma offre anche agli operatori una prospettiva unica per sfruttare le opportunità che si presentano nel corso del trading quotidiano. Ogni tipologia di valuta presenta sfide e opportunità uniche, richiedendo tecniche di trading specifiche e una continua vigilanza sulle dinamiche del mercato.

Condividi il post sui tuoi social

Articoli correlati

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Riceverai i nuovi articoli e le notizie dalla scuola di trading